Info@biomedicabusinessdivision.com
+39 06 86939986

Le diete ad alto contenuto proteico funzionano?

Postato da: davide
Categoria: news

Diete ad alto contenuto proteico e pochi carboidrati come la dieta Atkins o la Zona possono funzionare. Ma si dovrebbero considerare attentamente i pro e i contro prima di decidere di intraprenderne una. Si può perdere peso mentre si mangiano bistecche, hamburger, formaggio e pancetta?

QUALI I PRO E I CONTRO?

Diete ad alto contenuto proteico e pochi carboidrati come la dieta Atkins o la Zona possono funzionare. Ma si dovrebbero considerare attentamente i pro e i contro prima di decidere di intraprenderne una.

QUANTE PROTEINE?
Le donne hanno bisogno di almeno 50 grammi di proteine al giorno, gli uomini di circa 60 grammi al giorno.

Con una dieta ricca di proteine, le proteine assunte sono ovviamente molte di più. La quantità supplementare può venire da fagioli, carne, noci, cereali, uova, pesce, formaggio o fonti vegetali come la soia.

Queste diete proteiche spesso limitano i carboidrati come i cereali, il grano, la frutta e a volte anche la verdura.

QUALE È IL MECCANISMO ALLA BASE DELLE DIETE AD ALTO CONTENUTO PROTEICO?
Quando si eliminano i carboidrati, si perde peso velocemente perché si perde l’acqua. Poi, senza carboidrati extra, il corpo comincia bruciare più grasso per avere energia. Questo può portare a chetosi, che può rendere più facile perdere peso perché si sente meno fame.

A livello scientifico la chetosi o acetonemia è il sintomo di un alterato metabolismo degli acidi grassi. Essa viene definita come “una situazione patologica in cui vengono prodotti in eccesso i corpi chetonici, con successivo stato di pericolosa acidosi” o ancora come “l’alterazione del metabolismo degli zuccheri e dei lipidi a favore di questi ultimi” come avviene nel digiuno prolungato, nel diabete e in chi segue diete chetogeniche.

Se non si mangiano i carboidrati, il corpo non ha zuccheri per cui usa il grasso di riserva per sopravvivere. Nel fare ciò produce corpi chetonici, che sono indicativi del fatto che il corpo sta usando lipidi a scopo energetico.

La chetosi può causare mal di testa temporanei, irritabilità e nausea, ma sembra non essere dannosa nel lungo termine.

Se si vuole perdere peso con una dieta ad alto contenuto proteico, meglio scegliere carni e latticini magri come fonti primarie di proteine e trovare poi un programma che includa le verdure, in modo da non perdere su fibre e altre sostanze nutritive importanti.

Le migliori diete ad alto contenuto proteico si concentrano sulle proteine magre e comprendono alcuni carboidrati. Escludono enormi porzioni di carni grasse e includono le verdure.

Chiedete sempre al medico o al dietista di aiutarvi a scegliere la giusta dieta.

ECCO ALCUNI CONSIGLI ALIMENTARI PER UNA BUONA DIETA PROTEICA
Scegliere sempre carne magra di manzo. Niente fornisce più proteine di una bella bistecca succosa. Il taglio magro eviterà solo i grassi in eccesso e non toglierà niente alla quantità di proteine. Pare che un taglio magro di manzo abbia poco più grasso di un petto di pollo senza pelle di dimensioni simili.

A proposito di pollame e di carni bianche, molto meno grasse di quelle rosse, ricordare sempre di togliere la pelle che contiene grassi.

Non sottovalutare il maiale, perché offre un sacco di proteine, senza troppi grassi, se si sa cosa comprare. Infatti, cercare il filetto, la lombata, le costolette: sono tutti tagli magri.

Il pesce è fonte di grassi sani oltre ad essere una buona fonte di proteine. Anche i pesci che hanno più grasso, come il salmone e il tonno, sono buone scelte, in quanto contengono acidi grassi omega-3, salutari per il cuore.

Anche le uova sono un importante fonte di proteine magre a basso costo. Inoltre, sebbene abbiano il colesterolo nel tuorlo, gli esperti dicono che questo non sia dannoso e non aumenti i livelli di colesterolo totale nel sangue.

I grassi saturi e i grassi trans sono quelli che aumentano di più i livelli di colesterolo nel sangue.

Le proteine non provengono solo dagli animali. Il tofu, gli hamburger di soia e altri alimenti a base sempre di soia sono ottime fonti vegetali di proteine. Tra l’altro sembra che mangiare almeno 25 grammi di proteine di soia al giorno possa aiutare a ridurre il colesterolo.

Inoltre, bisogna mangiare più fagioli. Una tazza e mezzo di fagioli ha circa tante proteine quanto 100 grammi di una bistecca alla griglia. Insieme alle proteine, le fibre contenute nei fagioli aiutano a sentirsi più sazi e aiutano anche a ridurre il colesterolo LDL (“cattivo”).

Infine, il latte, i formaggi, lo yogurt forniscono proteine e calcio per ossa forti e cuore sano. Preferire i latticini magri, a basso contenuto di grassi e di calorie.

La maggior parte delle diete ricche di proteine limitano i cereali. Meglio favorire quelli integrali, da cui si ottengono fibre e sostanze nutritive. Assicurarsi comunque che non siano ad alto contenuto di zuccheri o grassi.

La maggior parte delle diete ricche di proteine e povere di carboidrati consentono la verdura ma spesso limitano la frutta.

Non c’è nulla di male se nel breve periodo si limita la frutta per mantenere un basso apporto di carboidrati. Tuttavia, per la salute a lungo termine questo non va bene. Si consiglia pertanto di scegliere un programma di dieta che includa la frutta dopo aver raggiunto il vostro obiettivo di peso a breve termine.

Autore: davide
CHIUDI
CHIUDI